Crisi per l’Esame di Stato? I 5 consigli da condividere per superarlo alla grande

Caro amico mio,

dopo 5 anni di scuola superiore, il tanto acclamato “Giorno dell’esame di stato” è arrivato. Con esso andranno via tutti i momenti belli o brutti di quelle mattinate passate in un edificio con la testa sui libri.

Avendo già vissuto qualche anno fa l’esperienza che a breve andrai a vivere, ecco una breve lista che ho preparato per te di 5 consigli che dovrai seguire per vivere e superare al meglio questi benedetti esami.

  1. Inizio col dirti che l’esame di terza media risulta più difficile di quello di una scuola superiore. Sembra un paradosso, ma posso garantirti che alla fine mi darai ragione.
  2. Le prime due prove scritte saranno uguali in tutta Italia, non saranno sviluppate su tutti gli argomenti che avrete studiato, ragion per cui o verrete aiutati dalle vostre insegnanti presenti, oppure riuscirete ad ottenere qualche sbirciatina dal compagno più bravo.
  3. Ricorda che i tuoi insegnanti non vorranno fare brutte figure nei confronti della commissione esterna, dunque cercheranno di metterti a tuo agio, anche se durante gli anni ti hanno tartassato. Fidati, anche il più malefico insegnate, diventa un santo innanzi all’esame.
  4. Stai sereno e tranquillo, prenditi tutte le ore disponibile per quella determinata prova scritta: leggi e rileggi la traccia per almeno 4/5 volte, e se proprio non riesci a mettere su nemmeno un esercizio, prova a consultarti con i tuoi compagni. Fidati, ci riuscirai sicuramente, stesso i tuo professori verranno vicino a chiedervi come sta andando.
  5. Non fossilizzatevi tanto sulle prove scritte, tanto in un modo o in un altro, vi verranno assegnati più punti all’orale per raggiungere almeno il 60.

Sembrano sciocchezze quelle che ho detto, delle vere e proprie assurdità. Ma scommettiamo che tra qualche settimana mi darai ragione? Aspetto i vostri commenti qui sotto per sapere come te la stai spassando in questo periodo esami!

In bocca al lupo!