Lewis Hamilton: le scuse del pilota dopo le dure parole al nipote

Protagonista delle bufere che in questi giorni hanno popolato il web ed il mondo di Twitter in modo particolare, è Lewis Hamilton.

Proprio in queste vacanze di Natale, non sono mancate le famosissime live su Instagram dei più famosi, e con esse anche i video e le foto che celebrano le loro vacanze. Non potevano mancare però, anche le gaffe che qualche bicchierino di troppo ti fa dire, facendoti dimenticare delle migliaia di persone che vedranno il video.

Questo è proprio il caso del pilota più seguito nel web, Lewis Hamilton. Per chi se lo fosse perso, Hamilton ha pubblicato un video in cui riprendeva il nipotino durante i festeggiamenti del Natale. Tutto bene se non fosse stato per le parole dette proprio dal pilota. Il piccolo infatti, era vestito da principessa e lo zio non ha perso l’occasione per rimproverarlo.

Invita cena ma la mangia

Sono così triste, guardate mio nipote. Perché hai chiesto un abito da principessa per Natale?

Sentiamo dire da Hamilton al bambino, per poi ricevere risposta proprio da quest’ultimo:

Perché mi piacciono.

E conclude il pilota:

I maschi non indossano abiti da principessa.

Parole che hanno presto fatto il giro del web, tra accuse che non hanno potuto lasciare indifferente Hamilton. In molti si sono detti delusi e inorriditi di fronte a quel rimprovero, ma ecco che il pilota si è prestato a fare le sue più sincere scuse. Queste le sue parole pubblicate in merito:

Ieri ho preso in giro mio nipote e ho realizzato di aver usato parole inopportune. Non avevo intenzione di offendere nessuno. Adoro il fatto che mio nipote ami esprimersi come crede, come tutti dovremmo fare. Le mie scuse più profonde, perché non si può accettare che qualcuno, non importano le origini, sia emarginato o inquadrato in uno stereotipo. Avrà sempre il mio sostegno chi vive la sua vita esattamente come lo desidera e spero che questo mio scivolone venga dimenticato

Sembrerebbe essersi davvero pentito. Voi che dite?