Pensionata paga la lapide ad un giovane ghanese

Condividi

Un gesto d’amore e di rispetto che sta facendo da giorni il giro del web. Accaduto in provincia di Brescia, una pensionata di Virle ha pagato la lapide ad un giovane ragazzo ghanese defunto ormai due anni fa.

Tutti a Virle conoscono il volto della signora in questione, ma così come ha scelto la benefattrice, nessuno fa il suo nome. Una storia che sta facendo molto parlare il web per il gesto d’amore che la pensionata ha voluto fare verso il giovane ragazzo. In un tempo in cui il razzismo e l’odio sembrano prendere il controllo, esistono ancora dei gesti come questi.

23enne muore annegato per salvare l’amica

Si chiamava Onwumere Adusei Mensah e aveva solo 23 anni quando la sua vita si è spezzata. Insieme ad un suo amico, Onwumere si è gettato in acqua per salvare una loro conoscente che stava per annegare. La ragazza si è salvata, ma i due giovani non ce l’hanno fatta.

Lascia un like...

La famiglia di origini ghanesi, per problemi economici, non è riuscita a pagare una lapide in ricordo del 23enne sulla sua tomba. Ma sin dal giorno del funerale di Onwumere, celebrati nell’agosto 2017, la pensionata anonima aveva mostrato la sua volontà di aiutare la famiglia del ragazzo. Da quanto si apprende infatti, la benefattrice aveva iniziato una raccolta fondi tra i paesani per comprare la lapide al loro concittadino. Successivamente la donna ha scelto di pagarla di tasca propria, e così è stato.

https://newslandia.it/mamma-fa-da-scudo-alla-figlia-con-il-suo-corpo-ecco-i-segni-dellamore/

La notizia di questi giorni è proprio l’arrivo della lapide sulla tomba di Onwumere. Ora a ricordare il giovane amato e ben voluto da tutta Virle, c’è una sua foto, accompagnata dal nome del 23enne.

Condividi

Partner links