Arte sacra italiana: cattedrali, chiese e santuari in Puglia

Condividi

La Puglia può vantare un ampio patrimonio di arte sacra. Cattedrali, chiese e santuari sono diffusi in modo capillare dalla Daunia al Salento. Aperti ai visitatori, mostrano la loro bellezza ai turisti, grazie anche alla competenza di esperte guide turistiche.

Dettaglio della statua di San Michele Arcangelo, nel santuario di San Michele Arcangelo, in provincia di Foggia.

Il santuario di San Michele Arcangelo

Il santuario di san Michele Arcangelo si trova in provincia di Foggia; è conosciuto anche come Monte Sant’Angelo.

Si tratta di un luogo di culto noto fin dall’antichità, visitato dai fedeli sin dalla fine del V secolo d.C. In seguito infatti a tre apparizioni dell’Arcangelo al vescovo di Siponto, la grotta miracolosa fu consacrata nel 493. Intorno a essa sorse la struttura del santuario, che subì una grande trasformazione nel XIII secolo, su iniziativa degli Angioini.

La basilica di San Nicola a Bari

La basilica di San Nicola a Bari era fin dalle origini destinata a conservare le reliquie del santo, sottratte nel 1087 alla città di Mira da alcuni marinai baresi.

La sua costruzione richiese più di cento anni: solo nel 1197 avvenne la solenne consacrazione dell’intero edificio.

Nella cripta della basilica si possono venerare i resti mortali di san Nicola.

Il santuario di Santa Maria del Belvedere a Carovigno

A Carovigno, in provincia di Brindisi, si può visitare il santuario della Madonna del Belvedere.

Lascia un like...

Edificato nel XIX secolo, comprende diversi ambienti; quelli principali sono la chiesa e le grotte. Particolarmente interessante nella grotta superiore un affresco della Madonna con Bambino, risalente alla fine del XIV secolo.

Il santuario di S. Maria di Leuca nel Salento

Il santuario di S. Maria di Leuca è situato nell’omonima città di mare, nel basso Salento. E’ anche detto “de finibus terrae“, perché sorge all’estremità della penisola salentina, là dove finisce la terra e comincia il mare.

Edificato sui sui resti di un tempio dedicato alla dea Minerva, è meta di assidui pellegrinaggi.

Si narra che san Pietro sia sbarcato proprio su questo lembo di terra, consacrandolo.

Condividi

Partner links