Una immagine della gubada, dolce pasquale tipico del Friuli Venezia Giulia

Il Friuli Venezia Giulia coincide con il confine nordorientale dell’Italia. Comprende quattro province e dal secondo dopoguerra ha conosciuto una grande vitalità nel settore dell’industria. Ciò non ha impedito a questa regione di conservare un paesaggio quasi selvaggio, dominato dall’altopiano del Carso.

Interessante è la sua tradizione gastronomica, che riflette la mescolanza di popoli, usi e costumi tipica delle aree di confine. Vi presentiamo ora alcuni prodotti tipici di questa splendida regione.

Il prosciutto San Daniele Dop: un’eccellenza del Friuli Venezia Giulia

Il prosciutto San Daniele Dop è un prosciutto crudo stagionato, prodotto da 31 aziende di San Daniele del Friuli.

Privo di conservanti, si prepara esclusivamente con cosce di suino italiano e sale marino. L’eccezionalità di questo prodotto dipende dal particolare microclima del comune di San Daniele.

Il pestat di Fargagna

Il pestat di Fargagna è un prodotto agroalimentare particolarissimo, simile a un insaccato. E’ a base di lardo di maiale, cipolle, carote, sedano, erbe aromatiche, sale e pepe. La sua stagionatura può durare anche un anno. Viene consumato soffritto.

Il pestat è un presidio slow food dal 2006 ed è realizzato nel comune di Fargagna, in provincia di Udine.

Il cuincir Pat: un originale formaggio del Friuli

Il cuincir è un antico formaggio tipico delle malghe del Friuli. Formaggio Pat, è a base di ricotta fresca di malga, con l’aggiunta di sale, pepe e cumino. Molto aromatico, viene consumato tradizionalmente con la polenta.

La gubada

La gubada è un dolce tipico friulano della provincia di Udine. E’ un prodotto da forno semplice, ma molto buono. E’ a base di “pasta dolce lievitata, ripiena di noci, uvetta, pinoli e zucchero, arricchita da scorze di limone e grappa”. Viene preparato in occasione delle festività pasquali.

La trota affumicata di San Daniele

La trota affumicata di San Daniele è prodotta nella stessa area del prosciutto di San Daniele. Si distinguono la “regina di san Daniele” affumicata a freddo e la “fil di fumo” affumicata a caldo.

Questo prodotto agroalimentare del Friuli Venezia Giulia si consuma in insalata o sulle tartine.

 

 

Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments