I libri per ragazzi più belli dello scrittore Roald Dahl

I libri per ragazzi più belli dello scrittore Roald Dahl

Roald Dahl è uno scrittore britannico di origini norvegesi. Deve la sua fama in tutto il mondo a due celebri versioni cinematografiche della sua opera La fabbrica di cioccolato. Il libro, pubblicato nel 1964, è uscito nei cinema in due diverse versioni: nel 1971, con la regia di Mel Stuart e il grande attore Gene Wilder nel ruolo di Willy Wonka; nel 2005, con la regia di Tim Burton e Johnny Depp nei panni dell’estroso cioccolatiere.

Scrittore prolifico e vario, è stato aviatore nel secondo conflitto mondiale, durante il quale sopravvisse a un terribile incidente. “Dopo il congedo si trasferisce negli Stati Uniti”, il paese in cui comincia a scrivere pubblicazioni per bambini. Scopriamo dunque insieme alcune delle sue opere, magari per proporle ai nostri ragazzi come piacevole lettura estiva.

La fabbrica di cioccolato: l’opera più nota di Roald Dahl

La fabbrica di cioccolato è forse l’opera più famosa di Roald Dahl. E lo è del tutto meritatamente! Infatti questo volume immaginifico e a tratti pungente è nella sua semplicità godibile a qualunque età. E’ impossibile non provare simpatia per il piccolo Charlie Bucket e per la sua famiglia; così come non provare stupore alle fantasiose trovate di Dahl.

Qualche anno dopo, nel 1972, lo scrittore ne pubblicò il sequel, intitolato Il grande ascensore di cristallo.

Gli sporcelli

Pubblicato nel 1980, Gli sporcelli è un volume decisamente originale e fuori dagli schemi. Descrive infatti una famiglia bislacca e sgangherata;  i suoi membri si divertono a fare scherzi di cattivo gusto, e sono tutt’altro che buoni. Ma alla fine del libro i cattivi saranno puniti e l’ordine sarà ristabilito!

Matilde: il secondo libro più amato di Roald Dahl

Otto anni dopo Gli sporcelli, nel 1988, Roald Dahl pubblica il volume Matilde, da cui è stato ricavato il famoso film Matilda sei mitica (1996), con Mara Wilson e Danny DeVito. Si tratta di un volumetto snello e scorrevole, in cui la protagonista è una bambina prodigio nata da due genitori sciocchi e mediocri; essi infatti non apprezzano la sua intelligenza, considerandola anzi un essere fastidioso e strano. Piace a tutti i bambini.

 

 

0 0 vote
Article Rating

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Puoi migliorare la tua esperienza di navigazione dandoci il permesso di utilizzare i dati raccolti per fini pubblicitari. Privacy Policy

X
Questo sito utilizza cookies per raccogliere statistiche anonime e per ricordare le tue scelte.