Lingerie: l’abbigliamento che la donna vuole sentirsi addosso.

Lingerie, una parola che la donna vuole sentirsi addosso.


Immagine correlata
CLICCANDO SULLA FOTO SI APRE IL FILMATO SU YOUTUBE DOVE MARILYN PRONUNCERA’ UNA DELLE SUE FRASI PIU’ CELEBRI: «Cosa indosso per andare a letto? Due gocce di Chanel N°5!

Indossare un capo di abbigliamento intimo di classe è quello che piace generalmente alle donne, anche se il mito della bellezza femminile che ha stravolto gli anni 60 si sarebbe contentata di “due gocce di Chanel N°5”.

Se alla donna piace indossarlo, all’uomo piace comprarlo per vederlo indossato. Prima di acquistare un capo di abbigliamento intimo, alla vostra “metà”, leggete questa piccola guida che potrebbe evitare di commettere errori e situazioni imbarazzati.


Risultati immagini per lingerie bar refaeli
BAR REFAELI LA TOP MODEL SI CONCEDE IN UNA INTERVISTA. La bellissima modella israeliana, con il suo corpo,, non poteva che esaltare un capo di abbigliamento intimo.

Lingerie, un capo di abbigliamento di grandissimo successo che muove interessi miliardari e dedicato alle donne, ma sono gli uomini che ne apprezzano la bellezza. Lingerie è la maniera francese di chiamare l’indumento intimo femminile e non poteva essere più azzeccato.

Il mondo immaginario, nel quale si tuffa l’uomo, di questo indumento fa spaziare la mente verso tutte le varianti attraverso le quali “vedere” il corpo femminile vestito quanto basta per scendere anche in un altro pianeta chiamato perversione o feticismo e più la mente spazia, più cresce il business. Nell’intimo è un ritorno nostalgico che apre la nuova frontiera dell’erotismo divisa tra il feticismo vintage e l’esaltazione delle sinuose forme femminili che sembrano prigioniere  della biancheria.


Immagine correlata


Lingerie Power

Esplosa nei primi anni del 2000, ha avuto il suo cavallo di battaglia nel prezzo “low cost” che in ogni caso aveva realizzato un fatturato superiore ai 2 miliardi di euro dell’epoca. La vendita di ben 36 milioni di reggiseni ogni anno avevano consacrato la riuscita di quella che poi divenne una tendenza di mercato nell’intimo. Basti pensare che le donne italiane , fino ai 45 anni, dedicavano  circa 100 euro al mese solo per l’acquisto di abbigliamento intimo. Un business che spinse i Grandi Magazzini Lafayette a destinare all’intimo più di 2.000 mq nella sede storica di Boulevard Hausmann. Gli inglesi puntarono sul lato sexy e feticista contraddistinguendosi con il raffinato marchio Agent Provocateur, mentre gli americani di Victoria’s Secret si affacciarono al mondo globale ed al lancio delle Top Model dell’intimo.


Risultati immagini per Adriana Lima lingerie
Adriana Lima è una top model e attrice di origine brasiliana. Nota fin dal 2000 come “Angelo” di Victoria’s Secret, è la seconda modella più pagata al mondo.

Chiamiamoli per nome


  • Autoreggente, è una calza che si “regge da sola” grazie ad una striscia di lattice che aderisce a metà di una coscia ben tonica.
  • Baby doll, nata con Carroll Baker, attrice del cinema, che la rese famosa anche per la presenza fisica di Carroll, era il periodo della rincorsa al mito di Marilyn. E’ una camicia da notte corta e trasparente con volant, meglio se di nylon tigrato.
  • Brasiliana,  una mutandina sgambata e a fianchi molto bassi.
  • Collant, una calza che non può mancare sotto la gonna e chenon ha bisogno di presentazioni.
  • Culotte, è sempre una mutandina, ma chiamarla in francese da quel tocco di sensualità in più.
  • Guêpière, sarebbe il corsetto, ma ancora una volta la lingua  francese rende tutto più seducente e rievoca il mitico Mouline Rouge. Quella originale ha le stecche di balena verticalmente inserite all’interno che consentono un effetto vita di vespa e seno prorompente. Chiaramente è un capo difficile, diciamo non adatto per tutte anche per il carattere vintage..
  • Parigina, è una canotta sexy di seta con palline sottili che si ferma dai cinque ai 15 cm. sotto il girovita.
  • Perizoma o string, la versione micro dello slip che tanto piace agli uomini per l’effetto nudo su abiti rigorosamente attillati. Nella parte ha un triangolino da cui si diramano 2 stringhe, una abbraccia la vita e l’altra passa per il sedere ricongiungendosi alla prima. Ii inglese si chiama string.
  • Reggicalze, completa la guêpière, la versione più sensuale e classica sostiene calze velate nere con la riga.
  • Tanga, un compromesso tra il perizoma e la mutandina. Minimale, nel lato B con una fascia che esalta le rotondità.
  • Triangolo, un reggiseno che segue lo stile del perizoma. Il seno rimane quasi scoperto, ma non prevede l’esposizione del capezzolo.

Risultati immagini per Baby doll baker
CARROLL BAKER NEL FILM BABY DOLL DIRETTO DA ELIA KAZAN

Lingeria sexy?

I periodi classici per dare spazio al testosterone degli acquisti “sexy” sono quelli di San Valentino e per il Capodanno. Se trovate imbarazzante entrare nell’universo femminile, leggetevi questi tre piccoli consigli prima di entrare in un negozio specializzato.

La commessa

Sarà il vostro angelo custode che con la sua preparazione intuirà subito chi ha  davanti, quindi fate a lei l’iniziativa. Vi dirà come si chiama e per altri acquisti futuri basterà verificare se è presente e quindi dire alle colleghe: aspetto lei, perchè è già al corrente di tutto.

Siate diretti

Siete in un negozio che vende roba sexy, quindi non si scandalizza nessuno se chiedete un indumento erotico.

Non inventatevi nomi e leggete la lista di sopra

Lasciate perdere le descrizioni approssimative o artificiose, il perizoma si chiama perizoma. La commessa ne sa molto più di voi e l’unico dettaglio che potete dare è solo il budget di spesa.

Lingerie: le tendenze

  • Ci lascia il minimal per lasciare il posto alle coppe imbottite ed alle mutandine sexy.
  • La brasiliana viene preferita alla culotte anche per quel tocco di latino che non guasta.
  • Il triangolo oramai appartiene al passato a meno che non sia imbottito, ma la preferenza va per i reggiseni che alzano il décolleté, unico problema se avete una XXXL.
  • Tanga e perizoma sempre alla moda con i jeans.
  • Il baby doll torna al cinema preferendo una maglietta maxi e se scoprite la spalla si ottiene un effetto sexy che sarà molto apprezzato dal vostro compagno.
  • La microfibra è preferibile al cotone perchè più traspirante ed adatta a chi fa sport.
  • Finita anche l’era del body che è sostituito dalla lingerie shaping che contiene senza strozzare.

Un regalo per ogni occasione

  • La fidanzata, potrebbe essere una buona scelta la parigina ovviamente in seta e con la doppia spallina, serve un attimo per metterla ed ancora meno per toglierla.
  • La compagna di sempre, lasciate perdere il sexy, molto meglio qualcosa in pizzo elaborato. I colori in bianco, nero, ma anche rosso, magenta e cioccolata. Si sentirà una pantera, ma il fascino è “maturo” ed ha bisogno di un po’ di sostegno.
  • Avventura per una sera passionale, l’occasione è quella di un baby doll trasparente che nasconda il seno se prevedete altre serate, altrimenti andate sul trasgressivo.
  • La sposina, Da probabilmente sarà la madre dei  vostri figli, quindi inizia il processo di beatificazione, da evitare il rosso e preferire colori più vicini alla santità (lo so è la stessa che avete riempito di perizomi, tanga e qualcosa fetish, ma non era vostra moglie ancora), quindi completini con richiami floreali accompagnati da un intrigante autoreggente.

 

Vedi uno dei nostri servizi: Labbra da sballo con rossetti e trucchi