Breve storia del sapone: come è nato il maggior nemico dei germi

Breve storia del sapone: come è nato il maggior nemico dei germi

Il sapone è forse una delle più felici invenzioni dell’uomo. Infatti le sostanze che lo compongono sono in grado di eliminare germi e batteri dal nostro corpo e soprattutto dalle mani.

Le mani sono usate continuamente dall’essere umano e proprio per questo una loro corretta igiene ci consente di restare in buona salute e di non ammalarci. Perciò l’uomo da sempre cerca di tenere le sue estremità superiori pulite e anche profumate: dunque le origini del sapone sono molto lontane.

L’invenzione del sapone

Questo detergente era già utilizzato in Mesopotamia, nella Mezzaluna fertile, dove è stata ritrovata una “tavoletta a caratteri cuneiformi” risalente al 2200 a.C. nella quale “è ben descritta la preparazione del sapone con acqua, sostanze alcaline e olio di cassia”.

L’igiene personale presso gli antichi Egizi

Anche nell’antico Egitto la preparazione del sapone era ben nota: dal papiro di Ebers si apprende infatti che gli Egizi lo fabbricavano “con oli animali e vegetali e sali alcalini”. Queste saponette primitive erano però utilizzate principalmente per la detersione  dei tessuti, anche perché i loro ingredienti potevano risultare aggressivi per la  cute dell’uomo.

Come si lavavano a Roma e nell’antica Grecia

Latini e greci  sapevano bene come prendersi cura del proprio corpo, tuttavia  per l’igiene personale preferivano utilizzare oli profumati e particolari strumenti detti “strigili”, di cui si servivano per eliminare la sporcizia dal corpo.

Prediligevano invece il sapone le popolazioni barbare dei germani e dei galli; essi lo fabbricavano con “sego, cenere e calce” e lo usavano di frequente come uno shampoo.

Il sapone nel Medioevo

Nel Medioevo esistevano diversi luoghi in cui si produceva questo detergente, che dunque era ben noto ai nostri predecessori. Si deve però ragionevolmente presumere che, a causa del suo costo, esso fosse utilizzato principalmente dai componenti delle classi medio-alte.

I centri più noti in cui si era sviluppata tale produzione erano le città di Marsiglia e Savona.

Evoluzione del sapone

Il sapone così come lo conosciamo noi deve molto alla ricetta araba, molto simile a quella del sapone di Aleppo, ” a base di olio d’oliva, di timo o alloro”.

In Europa si ebbe comunque una produzione artigianale di sapone anche molto raffinata, in continuità con la tradizione medievale. Produzione artigianale che, pur continuando ancora oggi in forma limitata, fu soppiantata, dopo la rivoluzione industriale, dalla produzione industriale di saponette.

 

 

 


Lascia un commento...

avatar
  Iscirviti  
Notificami
Puoi migliorare la tua esperienza di navigazione dandoci il permesso di utilizzare i dati raccolti per fini pubblicitari. Privacy Policy

X
Questo sito utilizza cookies per raccogliere statistiche anonime e per ricordare le tue scelte.