I seggiolini salva-bebè obbligatori, ecco da quando

momisunflower - Pubblicato il: 13 Ottobre 2018

Camera e Senato approvano la legge che stabilisce obbligatori i seggiolini salva-bebè all’interno delle automobili. Dopo i numerosi e terribili casi di bambini morti abbandonati all’interno dei veicoli, ecco che lo Stato trova un rimedio.  Dal 1° luglio 2019 tutte le macchine che trasportano bambini al di sotto dei 4 anni dovranno possedere il dispositivo.

Ecco tutto ciò che c’è da sapere riguardo le date, le eventuali multe ed il ritiro patente in caso di violazione della legge.

Finalmente i nostri bambini non rischieranno più quella terribile e triste fine di venire dimenticati nelle automobili. Dal 1° luglio 2019 saranno obbligatori i seggiolini salva-bebè, provvisti di allarme che avverte della presenza del bambino se lasciato nel veicolo. Una soluzione che si spera metta fine a quei decessi che da troppo tempo riempiono i nostri giornali.

Dalla data prevista, i genitori avranno tempo 120 giorni per munirsi del seggiolino “salva vita”. In caso di violazione della legge, la multa prevista varia dagli 81 ai 326 euro. Se nel giro di due anni il veicolo viene fermato una seconda volta sprovvisto dell’allarme, rischia il ritiro della patente dai 15 giorni fino ai 2 mesi. L’obbligo del dispositivo è previsto fino al compimento del quarto anno del bambino in questione.

In ogni modo prima dello scoccare del 1° luglio sono previste molte campagne informative. Infatti il Ministero delle Infrastrutture è pronto ad avvisare di questa nuova legge e del funzionamento del salva-bebè, ma non solo. Tra le campagne che verranno trasmesse, anche quella organizzata dal Ministero della Salute che intende parlare dell’amnesia dissociativa.

TV Time app serie

L’amnesia dissociativa è proprio la causa che porta i genitori a dimenticarsi della creatura nel veicolo. Niente viene fatto con cattiveria, ma questo vuoto di memoria è dovuto dal grande stress e dall’ansia che la vita frenetica crea ai genitori.