Il melograno: pianta mitologica nella cultura della antica Grecia

Il melograno: pianta mitologica nella cultura della antica Grecia

Il melograno è legato nella mitologia greca alla vita e alla fecondità. E’ un attributo di Era, dea del matrimonio e del parto.

Il melograno è una pianta ampiamente conosciuta da fenici, portata in Europa dagli antichi romani. Molto bella anche come pianta ornamentale, produce frutti  molto apprezzati per il loro contenuto vitaminico e di sali minerali. Dalle melagrane si ricava un succo molto dolce, con proprietà antiossidanti. Esso giova alla mucosa gastrica e al sistema cardiocircolatorio.

Il melograno è protagonista di diversi racconti della mitologia greca ed è legato alla fecondità, ma anche alla morte; all’annientamento e alla rinascita.

Il melograno: un dono di Afrodite

I greci attribuivano ad Afrodite, dea dell’amore e della bellezza, il merito di aver fatto conoscere agli uomini la pianta di melograno. La dea la avrebbe donato agli uomini, piantandola per la prima volta sul’isola di Cipro.

La melagrana è anche un attributo di Era, dea del matrimonio e del parto, e di Atena, protettrice di Atene e dea della sapienza, delle arti e della guerra.

Il rapimento di Persefone

Ade, fratello di Zeus e dio degli inferi, rapì la bella Persefone, figlia di Demetra, dea dell’agricoltura e delle stagioni, per farne la sua sposa. Persuaso dal fratello, Ade accetta di far tornare sulla terra Persefone, ma ricorre a uno stratagemma. Fa infatti mangiare alla fanciulla sei chicchi di melagrana, costringendola a restare negli inferi per sei mesi l’anno. I restanti sei mesi avrebbe potuto trascorrerli con la madre.

Questo mito vuole ovviamente spiegare l’origine dell’alternarsi delle stagioni: quando Persefone si trova con la madre, sulla terra c’è il bel tempo, con fiori e raccolti abbondanti. Quando risiede sotto terra, il clima diviene ostile all’uomo.

Il mito di Side

Orione, figlio di Poseidone, sposò la bella Side. La donna, orgogliosa della propria bellezza, si vantò di poter rivaleggiare con la dea Era. La potente divinità, risentita, la scaraventò nell’Ade, dove Side si trasformò nella pianta di melograno.

 


Lascia un commento...

avatar
  Iscirviti  
Notificami