Montegiorgio: un piacevole e suggestivo borgo delle Marche

Montegiorgio: un piacevole e suggestivo borgo delle Marche

Un particolare dell'affresco raffigurante la Madonna degli Angeli, conservato nella chiesa Santa Maria degli Angeli a Montegiorgio, un comune in provincia di Fermo.

Una foto del dolce tipico di Montegiorgio “li caciù”.

Nelle Marche, tra le splendide colline marchigiane, è possibile visitare Montegiorgio, un comune marchigiano in provincia di Fermo. Il fascino di questo borgo (conta poco più di 6.ooo abitanti) è legato innanzitutto alla sua favorevole posizione geografica; si trova infatti incastonato tra le coste del mare Adriatico e i monti Sibillini.

Montegiorgio possiede poi un rilevante patrimonio storico-artistico, che va dal Medioevo all’età contemporanea. Infine ai fasti della storia si uniscono le tradizioni eno-gastronomiche del territorio e l’accoglienza ospitale della comunità montegiorgese.

Il centro storico di Montegiorgio

E’ difficile descrivere la complessità del centro storico di Montegiorgio in un paragrafo. Tra gli edifici più importanti c’è sicuramente la chiesa di San Francesco, edificata su un’altra chiesa dell’XI secolo. Essa è in stile romano-gotico e presenta un notevole portale  “decorato con un aspide, il basilisco e il leone”.

Più recente è la chiesa Santa Maria degli Angeli, costruita nella prima metà dell’Ottocento per inserirci parte di un affresco quattrocentesco, che raffigura la Madonna degli Angeli.

Attività turistiche

Il comune di Montegiorgio offre al turista diverse attività, per grandi e piccoli. E’ infatti possibile effettuare escursioni che uniscono l’arte e la natura, usufruendo anche di itinerari ciclabili.

Le famiglie con bambini possono invece partecipare a interessanti laboratori artigianali e di apicoltura. Inoltre per i più piccoli sono previste anche divertenti passeggiate sui pony.

I prodotti tipici di Montegiorgio

Tra i prodotti tipici di Montegiorgio c’è il ciauscolo, un salume Igp con salsiccia, sale pepe e aglio, che si usa spalmare sul pane.

Tra i piatti tipici, poi, molto buoni sono due dolci montegiorgesi: “li caciù” e “lu Pristingu“. “Li caciù” sono dei dolci di pasta sfoglia, fritti, con un ripieno agrodolce di fave, zucchero, succo di limone e cacao.

Lu Pristingu” è un dolce di origine medievale; si tratta di un piatto povero, che veniva preparato con gli avanzi. Tra i suoi ingredienti, troviamo pane raffermo, frutta secca e olio d’oliva.

 


Lascia un commento...

avatar
  Iscirviti  
Notificami