Pranzo con ospiti: come organizzarlo con garbo ed eleganza

Pranzo con ospiti: come organizzarlo con garbo ed eleganza

Trascorrere il tempo con gli amici e i familiari è piacevole e rilassante. Invitare a pranzo gli amici è un buon modo per uscire dalla monotonia della settimana e divagarsi un po’.

L’organizzazione del pranzo può tuttavia generare ansia nel padrone e nella padrona di casa: e qui si inseriscono alcuni consigli su come gestire nel migliore dei modi questo piccolo evento.

Pranzo con amici: la scelta degli ospiti

Si consiglia in primo luogo, indipendentemente dallo spazio a a disposizione, di fare in modo che a tavola non ci siano più di dodici commensali, affinché tutti gli invitati possano  conversare agevolmente. Inoltre la scelta degli invitati deve tenere conto di eventuali disaccordi o inimicizie tra i presunti invitati.

Come apparecchiare per un pranzo formale

Se si vuole dare al pranzo una certa formalità, bisogna apparecchiare con un certo criterio. Conviene prendere dai cassetti una bella tovaglia  (rigorosamente da stirare) e i piatti in porcellana; i tovaglioli si collocano alla destra del piatto, di fianco alle posate. Per quanto riguarda invece la collocazione delle posate, alla destra del piatto (partendo dall’estremità destra) troviamo il cucchiaio e il coltello; a sinistra la forchetta. “Le posate da dessert vanno sistemate in alto sopra il piatto in posizione orizzontale”.

Se tra le portate è previsto il pesce, la disposizione cambia leggermente: sulla destra si posizioneranno il cucchiaio, il coltello da pesce e il coltello normale, a sinistra la forchetta speciale e la forchetta.

 

Spaghetti alle vongole

I piatti a base di pesce devono essere abbinati a a un vino bianco e secco.

La scelta dei vini

Il menu deve prevedere almeno tre portate (senza però esagerare con il numero di vivande proposto agli ospiti). Inoltre bisogna abbinare  il vino a ogni portata. In linea generale, per l’antipasto è ideale “un vino  bianco, secco e leggero”. I primi a base di pesce richiedono lo stesso tipo di vino dell’antipasto; se sono a base di carne o verdure è invece preferibile un vino rosso leggero. Per quanto riguarda la carne, essa sarà accompagnata da vino rosso, più delicato, se si tratta di carne bianca o di vitello, corposo con le carni rosse. Infine per il dessert si preferiscono “vini bianchi dolci o spumanti dolci”, per la frutta liquorosi.

 

 


Lascia un commento...

avatar
  Iscirviti  
Notificami
Loading...

Puoi migliorare la tua esperienza di navigazione dandoci il permesso di utilizzare i dati raccolti per fini pubblicitari. Privacy Policy

X
Questo sito utilizza cookies per raccogliere statistiche anonime e per ricordare le tue scelte.