Roma: la carezza che da speranza nell’umanità

Roma: la carezza che da speranza nell’umanità

Tensioni tra le forze dell'ordine e gli immigrati accampati da giorni in piazza Indipendenza, al centro di Roma, dopo lo sgombero del vicino edificio di via Curtatone occupato da quattro anni da circa 400 richiedenti asilo etiopi ed eritrei, Roma, 24 agosto 2017. ANSA/ANGELO CARCONI

Una foto che si fa largo tra le altre tante immagini di violenza. Foto che ci arrivano dallo scontro avvenuto a Roma tra le forze dell’ordine e le centinaia di eritrei ed etiopi sgomberati dal palazzo di via Curtatone, vicino a piazza Indipendenza.

Uno scontro che avrebbe fatto parlare in modo diverso se non fosse stato anche per una frase detta dal funzionario ai suoi uomini, poco prima di andare all'”attacco”.

Questi devono sparire, peggio per loro. Se tirano qualcosa spaccategli un braccio.

Queste le parole che sono state registrate tramite un filmato poco prima dello scontro, e che ora sono sotto inchiesta. La Questura di Roma ha volutor ufficializzare di aver aperto un’inchiesta riguardo la frase detta, ma non solo. Ha puntualizzato che “nelle successive contro manifestazioni le unità impiegate in quel contesto non sono state ulteriormente utilizzate nel servizio di ordine pubblico.”

Scopri le foto della “carezza che da speranza”
Pages: 1 2

Lascia un commento...

avatar
  Iscirviti  
Notificami