#SalviamoElisa – La storia di Elisa

Vi ricordate l’appello dei genitori Fabio e Sabina per la loro figlioletta di appena 3 anni affetta da leucemia? Ne avevamo parlato qualche settimana fa, quando il padre non si è voluto arrendere davanti alla malattia. Fabio aveva scritto un post sul suo profilo Facebook chiedendo a tutti di recarsi in ospedale per fare la verifica di compatibilità. Un passaggio davvero veloce che potrebbe salvare la vita non solo della figlia Elisa, ma di moltissime altre persone malate.

La storia di Elisa

Purtroppo non è stato ancora trovato un donatore compatibile, ma la battaglia di Elisa è diventata popolare. Alla piccola rimangono ancora poche settimane, e hanno iniziato a muoversi per questa vicenda anche i volti più famosi. Da conduttori, a cantanti, fino ad arrivare a comici e calciatori. Nessuno si sta tirando indietro all’hashtag #SalviamoElisa.

Anastacia tra i vips che hanno voluto aiutare la piccola Elisa, sensibilizzando ed invitando i suoi fans a compiere quel piccolo gesto, enorme per chi è malato di leucemia.

Tra i nomi dei famosi spicca anche quello di Umberti Tozzi, che pubblica una foto della piccola sul social Instagram, scrivendo:

umbertotozziofficial : RAGAZZI IMPORTANTE!!! #salviamoelisa Stiamo cercando da mesi un donatore di midollo osseo per Elisa Pardini, una bambina di soli tre anni di Pordenone, affetta da una leucemia del sangue rarissima. Da mesi è rinchiusa al Bambin Gesù di Roma sotto le cure del dott. Locatelli.
Ad oggi non c’è ancora un donatore compatibile al 100% nelle liste dell’ ADMO. Da mesi, su richiesta del padre, abbiamo iniziato una ricerca disperata sulla rete con discreti risultati. Ma ancora niente. C’è un donatore su 100.000 che può essere compatibile.
Elisa ora è al suo quarto ciclo di chemioterapia, dopo il sesto dovrà sottoporsi al trapianto, e le speranze si stanno riducendo ogni giorno che passa, poiché il tempo che ci resta è davvero poco. https://www.facebook.com/salviamoelisa/

Insieme a questi due grandi nomi troviamo anche Fiorello, Paolo Conte, il calciatore Francesco Acerbi, Paolo Ruffini e Fausto Leali. 

Forse il donatore per la piccola Elisa non è ancora arriva, ma il Registro dei donatori si sta ingrossando e tanti pazienti affetti da leucemia e mieloma potranno avere una speranza in più.

Continuiamo a sperare per Elisa e i suoi genitori, ed oltre ad essere vicini con il pensiero, ricordiamoci di aiutarla con i fatti. L’appello è quello di contattare l’Admo allo 0239000855 o il Centro trasfusionale di Pordenone allo 0434399924.