Shock nel web: youtuber filma un suicida

In questi giorni l’intero web è completamente sotto shock per quanto accaduto ad uno dei più noti youtuber americani. Stiamo parlando di Logan Paul, 22enne dell’Ohio famoso per i suoi vlog caricati nel web, con 16 milioni di follower su Facebook, Instagram e Youtube e 4 milioni su Twitter. Questa volta però, ha superato il limite, provocando un’ondata di insulti da parte dell’intero web.

Il video in questione che ha suscitato tanta indignazione, vede come protagonista Logan Paul che visita una tristemente nota foresta giapponese. La foresta giapponese di Aokigahara, ai piedi del famoso monte Fuji, è conosciuta anche come la “foresta dei suicidi“. Purtroppo il nome non gli è stato assegnato per attirare curiosi, ma a causa dell’altissimo numero di persone che si sono tolte la vita all’interno di questa foresta. Un fenomeno che non accenna a diminuire, tanto da obbligare le autorità giapponesi a riempire il posto di cartelli con numeri telefonici da chiamare per avere un aiuto psicologico.

Stiamo parlando di numeri tanto alti che da tre anni le autorità non diffondono più alcuna statistica per non incentivare casi di emulazione.

Il video di Logan Paul caricato il 31 dicembre e lungo ben 15 minuti, è stato tolto dalla circolazione. Perchè?

Il famoso vlogger inizia così il suo video:

Questo non è un video per attirare click. Questo è il vlog più reale che abbia mai pubblicato su questo canale. Penso che questo segnerà una pietra miliare nella storia di YouTube perché sono sicuro che su YouTube questo non sia mai successo. Ora allacciate le cinture perché non vedrete mai più un video come questo.

Durante l’escursione all’interno della foresta, il ragazzo ed i suoi amici si imbattono nel corpo di un suicida. Solo il volto dell’uomo viene oscurato ma interamente filmato. Se già questo potrebbe suscitare indignazione, si sentono battute sarcastiche e risate mentre viene filmato il corpo dell’uomo. Successivamente Logan riprende parola:

Il suicidio non è uno scherzo. Depressione e malattia mentale non sono uno scherzo. Siamo venuti qui con l’intento di concentrarci sull’aspetto “stregato” della foresta.

Ma se questo è lo scopo che avrebbe dovuto avere il video, non si trovano affatto d’accordo i suoi followers e gli utenti del web. Gli attacchi rivolti a Logan sono stati davvero pesanti, tanto da obbligarlo a scusarsi più volte e nei vari social.

Creare un’ondata positiva via Internet e accrescere la consapevolezza della necessità di prevenire i suicidi, non quello di creare un monsone di negatività. Pensavo che se questo video fosse servito a salvare anche una sola vita sarebbe valsa la pena realizzarlo. Sono stato sviato dall’idea di scioccare e sbalordire. Non ho mai commesso un errore come questo prima. Sono circondato da brave persone e credo di prendere buone decisioni, ma sono ancora un essere umano. Posso sbagliarmi. Ma non succederà più.

Tra i volti vip che hanno voluto prendere parola contro il filmato pubblicato nel web, anche l’attore Aaron Paul, star di Breaking Bad:

Mi fai schifo. Non posso credere che così tanti giovani ti guardino. Speriamo che quest’ultimo video li abbia svegliati. Sei pura spazzatura. Chiaro e semplice. Il suicidio non è uno scherzo. Vai a marcire all’inferno.

Dello stesso suo parere anche l’attrice Sophie Turner, star di Games of Thrones:

Sei un idiota. Non stai aumentando la consapevolezza: stai prendendo in giro la gente. Non meriti il ​​successo che hai. Prego Dio che tu non debba mai sperimentare nulla di simile a quello che ha provato quell’uomo.

Anche Youtube ha voluto dire la sua, confermando le violazioni che Paul ha fatto riguardo i contenuti. Il social inoltre, ha confermato che lo youtuber è stato colpito da una sanzione temporanea che disabilita alcune funzionalità del suo canale. Youtube poi aggiunse:

I nostri cuori vanno alla famiglia della persona descritta nel video. YouTube vieta i contenuti violenti o sanguinosi pubblicati in modo scioccante, sensazionalistico o irrispettoso.

 

Diretta Facebook stermina famiglia