Vai al contenuto

Tinto Brass, nozze a 84 anni, ecco il nome della sposa

  • anonimo 

E’ proprio vero che l’amore non ha confini ed in questo caso, non esiste descrizione più appropriata. Tinto Brass il re dell’eros all’italiana si sposa alla veneranda età di 84 anni. La ‘fortunata’ sposa, risponde al nome di Caterina Varzi (56), con 28 anni meno di lui. Il sacerdote del cinema erotico, l’aveva notata presso uno studio legale di una società di produzione cinematografica. Nel 2009 l’aveva ingaggiata come protagonista di un cortometraggio, ‘Hotel Courbet‘, per poi diventare sua compagna di vita. Caterina è diventata una vera e propria stampella per il regista, che dal 2010 a causa di un ictus ha perso la memoria.

Tinto Brass e Caterina Varzi

Caterina Varzi affascinata da Tinto Brass

Caterina Varzi ha origini calabresi, ma è ormai considerata romana, perché da molti anni vive nella capitale. E’ una donna di 56 anni, laureata in Giurisprudenza, ma appassionata di psicoanalisi. La sua professione è incentrata in atti processuali penali  psico-drammatici. L’incontro con Tinto Brass, è stato alquanto casuale, perché avvenuto in uno studio legale, dove l’avvocatessa, seguiva una trattativa per una società di produzione. Da quel momento Caterina Varzi, è rimasta letteralmente affascinata da Tinto Brass e l’ha seguito nella vita sino ad arrivare al momento delle nozze. Il regista nel 2010, è stato colpito da ictus e la futura sposa da quel momento, gli è sempre stata vicina, sostenendolo anche a livello professionale. Il racconto della donna, dopo il grave problema di salute che ha colpito Brass quel 16 aprile del 2010, è straziante: “Non capiva cosa dicevano alla tv, non camminava, non poteva leggere né scrivere. Bofonchiava suoni incomprensibili ma riusciva a dire ‘Quanto sei bella’ se vedeva il mio volto.

E’ vero amore tra Tinto Brass e Caterina Varzi

Tinto Brass: ‘Ho dato a lei le chiavi della mia esistenza’

In un’intervista rilasciata al Corriere della Sera, Caterina Varzi, ha parlato di matrimonio vero ma allo stesso tempo anche simbolico. Ha anche spiegato che in realtà, si tratta di una legittimazione al fianco del Re dell’eros italiano per eccellenza. Molti critici però, hanno giudicato il gesto, come un matrimonio di interesse economico, tenuto conto della notevole differenza di età. Nel corso degli anni infatti, il regista ha costruito un capitale molto importante e considerando la sua età ormai avanzata, potrebbe essere un’interessante preda di una giovane donna. Lui però ha voluto spegnere tutte le allusioni, con una frase che non lascia dubbi ad interpretazioni, sulla parola ‘amore’: “Ho dato a lei la chiave della mia esistenza“. Fiori d’arancio quindi per il più grande autore eros della storia del cinema italiano.

Tinto Brass 84 anni

Per rimanere aggiornati su questo specifico argomento  e su tutte le news proposte e redatte da questo autore, lasciate un vostro like.

Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Puoi migliorare la tua esperienza di navigazione dandoci il permesso di utilizzare i dati raccolti per fini pubblicitari. Privacy Policy

X
Questo sito utilizza cookies per raccogliere statistiche anonime e per ricordare le tue scelte.