Trump scolpito nei ghiacci, finzione o realtà?

[article1]

Il pensiero del Presidente Donald Trump riguardo i cambiamenti climatici, non è un mistero. Secondo Trump infatti, questo problema non esiste e anzi, oltre a non doverci preoccupare, è inutile anche adoperarci per evitare che peggiori. Il Project Trumpmore, nasce da queste sue affermazioni e dal desiderio mai nascosto del Presidente di vedere un giorno il suo volto scolpito sul Monte Rushmore.

Ma in che cosa consiste questo curioso progetto che per ora nasce solo come burla? Il desiderio è quello di scolpire sui ghiacciai artici il volto di Donald Trump.

Lo scopo? Se le affermazioni del Presidente dovessero rivelarsi esatte, allora l’opera d’arte dovrebbe attraversare indenne il prossimo millennio. Se invece si dovesse “scoprire” che i problemi climatici sono presenti e seri, allora vedremo il volto di Trump sparire.

 

Harry Potter ti rende migliore

L’idea che nasce come provocazione, esperimento scientifico e anche come opera d’arte, vedrebbe anche il posizionamento di una telecamera 24h su 24 per testimoniare ogni cambiamento del ghiacciaio.

Per ora questa particolare idea è appunto solo tale, ma si inizia già a parlare di possibili cifre. La realizzazione del colosso di ghiaccio infatti, durerebbe all’incirca quattro settimane per un costo di all’incirca 400.000 dollari. Il denaro, sottolineano gli ideatori del progetto, verrebbe raccolto attraverso un progetto di crowdfunding.

Un’idea davvero bizzarra che potrebbe far cambiare idea al Presidente attuale, ma siamo sicuri che servirà davvero? quando il ghiaccio si scioglierà davanti agli occhi di Trump, sarà troppo tardi per intervenire, e il volto del Presidente che si scioglie nell’acqua artica sarà l’ultimo dei nostri problemi.

Per saperne di più: Focus.it