USA, paralizzata da 14 anni partorisce: scoperta shock in ospedale

Condividi

Era appena 15enne la giovane ragazza dell’Arizona quando è rimasta paralizzata dalla testa ai piedi. Da quel momento è rimasta per 14 anni in un centro specializzato, dov’è avvenuto lo shockante fatto. A 29 anni ne aveva già trascorsi 14 all’interno di quel centro medico specializzato per i pazienti lungodegenti. Nessuno però si era accorto di un particolare shockante sul corpo dell’ormai donna: era incinta.d

La ragazza, paralizzata da testa a piedi, non può compiere alcun movimento o suono, e riesce a malapena a muovere il viso, ma durante la violenza subita era vigile e sveglia. Già, perchè dopo aver scoperto che la paziente era entrata in travaglio, si è anche scoperta la violenza subita i mesi precedenti.

https://newslandia.it/pedofilo-seriale-per-lui-niente-carcere-troppo-vecchio/

Lascia un like...

Dopo un’attenta indagine della Polizia che ha richiesto l’esame del DNA del bambino e di tutti i dipendenti della struttura, è stato trovato il colpevole. Si tratta di Nathan Sutherland, un infermiere che lavorava ormai da anni nella struttura. Tra tutti gli esami riscontrati, il suo DNA era l’unico compatibile con quello del bambino venuto al mondo il 29 dicembre scorso.

Ora la Polizia ha deciso di condurre un’indagine approfondita su tutti gli altri pazienti seguiti dall’uomo, con la speranza non vengano a galla altre violenze sessuali. Le vittime sono tutti persone impossibilitate a reagire di fronte ad uno stupro, e senza alcuna possibilità di chiedere aiuto.

Condividi

Partner links