Visitare un osservatorio astronomico: l’opportunità di vedere l’universo

Visitare un osservatorio astronomico: l’opportunità di vedere l’universo

Un interessante particolare della superficie lunare

In Italia ci sono luoghi speciali che uniscono il cielo e la terra, dove è possibile scrutare il cielo e osservare gli astri. Sono gli osservatori astronomici italiani, distribuiti in modo omogeneo su tutto il territorio.

Un osservatorio astronomico può essere una interessante meta turistica per adulti, ragazzi e bambini in età scolare. Visitare queste strutture arricchisce senza dubbio la nostra comprensione del mondo e dello spazio.

Osservatorio astronomico di Padova (Asiago)

L’Osservatorio astronomico di Padova si trova ad Asiago. Propone interessanti visite a classi, comitive e singoli turisti.

Durante l’anno si illustrano ai visitatori le attività svolte dagli astronomi e si osserva il cielo con gli appositi strumenti. D’estate si può visitare il Telescopio Copernico 182 cm, il più potente telescopio ottico nel nostro paese.

Osservatorio astronomico di Bologna (Loiano)

L’Osservatorio astronomico di Bologna ha sede a Loiano. Ospita due telescopi, il Telescopio Storico Zeiss e il Telescopio Cassini. Qui è possibile visitare il planetario, una cupola “in cui viene proiettato, utilizzando la tecnologia digitale, il cielo notturno”. Altre importanti attrattive sono il modello del sistema solare e l’orologio solare.

Vedere il cielo a Capodimonte (Napoli)

L’Osservatorio astronomico di Capodimonte, in provincia di Napoli,  è il più importante dell’Italia meridionale. Qui è possibile osservare il sole, grazie al Celostato, e visitare il planetario. Nel Museo degli Strumenti Astronomici sono inoltre esposti antichi strumenti astronomici, utilizzati dal Cinquecento al Novecento.

Cercando nuovi pianeti a Merate

L’Osservatorio di Brera, sito nel centro di Milano, ha una succursale a Merate, in provincia di Lecco. In questo centro astronomico si realizzano telescopi a raggi x e gli scienziati si occupano della “ricerca di pianeti extrasolari”.

A Torino si misurano le stelle

L’Osservatorio astronomico torinese è sito a Pino Torinese, in collina. Utilizza importanti strumenti astronomici, tra i quali il riflettore astronomico Reosc. Qui gli studiosi si occupano di misurazione delle stelle.

Il visitatore, nella nuova struttura Infini.to, può accedere al planetario e al Museo dell’Astronomia e dello Spazio.

 


Lascia un commento...

avatar
  Iscirviti  
Notificami